28 Marzo 2021

A differenza dell “encierro” che è il #lockdown, sappiate che gli spagnoli come anche i francesi non amano importare molte parole dal mondo anglosassone, il “toque de queda” è sostanzialmente il “coprifuoco” .

Come vedete abbiamo 4 livelli, il primo è il verde, poi il giallo, il rosso e lo stato di allerta duro.

In tutti i casi di notte sono limitati gli spostamenti, quello che cambia è sostanzialmente l’ora in cui parte il coprifuoco, se dalla mezzanotte oppure dalle 23 o infine dalle 22.

Vi faccio notare come anche in zona verde non si possa più fare la vita notturna, la movida, che in tanti ci invidiano.

Ma quali sono le limitazioni per ogni fascia?

Partiamo dalla situazione migliore: quella verde.

Abbiamo poi la gialla.

La rossa.

Infine la situazione peggiore.

Attualmente per ogni zona sono indicate le isole che si trovano in quella condizione. Notate come le due principali isole per motivi turistici e di dimensioni si trovino in zona rossa. Assieme a Fuerteventura, l’isola dalle bellissime spiagge. Cosa signidica? Concretamente che gli spostamenti possono avvenire solo per giustificato motivo.