Redazione| 27 gennaio 2021

Sicuramente leggere di turismo in questi tempi difficili sembra complocato, anche scriverne, presi un po’ come siamo dalla prudenza e dalla preoccupazione per la salute nostra e di chi amiamo.

Nella attesa che tutto ritorni a una maggiore tranquillità, magari grazie all’obbligo dei test pcr, dei vaccini, di cure, di diminuzione dei casi, è giusto continuare a sognare perché la speranza di un ritorno a una situazione migliore non cessa mai di battere .

Una delle zone più belle da visitare è la fonte di Los Azulejos , che soprattutto in questo periodo invernale ci regala oasi tra le rocce e paesaggi lussureggianti tra palmeti, fiori e acqua cristallina in cui tuffarsi.

Queste zone sono adatte agli escursionisti se dotati di attrazzature per le scalate, come vedete nel video la zona è abbastanza di difficile accesso per le pareti rocciose a strapiombo che regalano in questo periodo dell’anno (un particolare ringraziamento va al buon Dio e nel 2021 alla tempesta Filomena) tutta una serie di meravigliose cascate mozzafiato alte decine e decine di metri, intervallate da laghetti, lì dove il terreno si fa meno impervio.

Freddo? No, siamo pur sempre in una zona tropicale, le Canarie sono demoninate le isole della eterna primavera, per cui basta un costume per immergersi sotto il sole nelle fresche e chiare acque delle cascate.

Il migliore periodo per visitare le Canarie? I nordici, i cittadini europei di Germania, Norvegia, etc., lo hanno capito da molto: sicuramente in autunno e inverno. Vi aspettiamo dunque, presto.