Redazione| 02 giugno 2020

È arrivata la app di tracciamento dei contatti che ha scelto la Repubblica Italiana per monitorare il rischio legato all’epidemia covid-19.

Per chi teme per la propria privacy, le rassicurazioni sono molteplici: nessuna geolocalizzazione (aspetto che app come facebook ha, ma a cui la maggior parte degli utenti neanche prestano caso.

Ma come difende la app immuni? Associa a ogni cellulare un codice alfanunero, ma non registra nessun tipo di dato personale: nome o cognome, età, situazione personale o spostamento. Attraverso il bluetooth i cellulari che hanno caricato l’app si scambiano il codice alfanumerico, qualora uno dei tanti contatti risulti poaitivo, la app avverte gli altri utenti (senza svelare chiaramente il numero di telefono) che vi è stato un rischio contagio.

Ecco il link per scaricare volontariamente l’applicazione https://www.immuni.italia.it/download.html