Mentre in Italia alcuni danno la caccia , per ora metaforicamente, alle minoranze con attacchi volgari e inutili, a noi “canari” preme di più la difesa della natura intesa nel senso corretto e non ideologico: la natura come ciò che è.  

Ieri è stata la giornata dell’oceano e quindi vorrei condividere con voi questa immagine per parlare della terribile e catastrofica minaccia, che rappresenta la plastica, per i nostri mari e in ultima analisi anche per la nostra salute.

Non si tratta di raccogliere la plastica, almeno non solamente, si tratta ora anche di avviare politiche tese a dissuaderne la produzione e l’utilizzo.

Difendiamo i mari, difendiamo la bellezza della natura, difendiamo la nostra salute, desiderosi di lasciare alle nuove generazioni un mondo non distrutto in meno di un secolo dagli effetti di uno scriteriato sviluppo economico.

Annunci