17 Maggio 2018

Sicuramente è stata più che un’operazione antidroga, questo perché gli uomini e le donne in divisa della Policia Nacional e della Guardia Civil si sono trovati a dover organizzare un vero e proprio assedio per espugnare una villetta che era stata trasformata in un inavvicinabile fortezza per la vendita e la distribuzione della droga; questa centrale dello spaccio era in una villetta a schiera nella zona del Cruce de Arinaga.

droga cruz de arinaga.jpgL’operazione è stata organizzata nei minimi dettagli, per evitare di lasciare qualsiasi possibilità di farla franca al gruppo criminale che stava distribuendo stupefacenti nel Sud-Est di Gran Canaria. All’interno del commando, che ha assicurato alla giustizia cinque persone, tra cui un minore, hanno lavorato uomini della Delegación Especial de la Agencia Tributaria en Canarias e agenti del Equipo de Delincuencia Organizada y Antidroga (E.D.O.A.) . Attualmente tutti gli accusati maggiorenni sono a disposizione dei magistrati, in carcere, cosa che non sempre accade in Italia, mentre il minore è stato segnalato alla Sección de Menores de la Fiscalía Provincial de Las Palmas.

image_content_3516954_20180517153954L’operazione, come vi dicevo, è stata praticamente un vero e proprio assedio, in quanto i proprietari della villetta avevano creato un bunker: telecamere, creazione di più stanze isolate grazie all’installazione di porte blindate a ogni ingresso, in modo da controllare chiunque entrasse ed evitare che durante un normale controllo i poliziotti potessero far irruzione nel cuore della casa, dove erano custodite hashish e cocaina.

Tutte le finestre erano state rinforzate con inferiate e telai particolarmente resistenti, ogni zona dell’immobile, esterna o interna, controllata grazie a telecamere a circuito chiuso.

Da quanto emerso dalle indagini, sembra che  i piccoli spacciatori entravano dalla prima porta, si identificavano, per poi entrare per un’altra porta blindata e una volta controllati, entrare per una terza porta blindata che portava alla stanza dove avveniva lo scambio della droga con il denaro.

Fonti della Fiscalia (la nostra procura) fanno sapere che all’interno della casa sono stati trovati chili di hashish , un etto di cocaina pronta per la vendita, centinaia di euro, vari coltelli e una pistola che gli esperti stanno analizzando per sapere se sia mai stata coinvolta in qualche altro reato.

Un colpo ben assestato a chi attenta alla salute pubblica, complimenti alle forze dell’ordine!

Fonte e foto: Canarias 7

 

 

 

Annunci