Redazione| 14/07/2017

cartelSe avevate progetti per questa sera vi consiglio di cambiarli (soprattutto se amate le tapas e il buon vino 😉 a basso costo ) stasera nella cittadina di  Agüimes (nel barranco di Guayadeque) si terrà la Ruta de los vinos.

Che cos’è la Ruta de los vinos? potremmo definirla come una festa di degustazione dei vini prodotti in questa zona da caparbi viticultori che hanno selezionato uve adatte al clima e al terreno, riuscendo negli anni a dar vita a una produzione sì di nicchia, ma anche di grande qualità.

Veniamo ora a un aspetto pratico, come si arriva? innanzitutto dovete prendere l’uscita 23 dell’autopista gc-1 e seguire le indicazioni per il Cruce de Arinaga, nel caso arriviate da sud, prendendo l’uscita n.23, dovrete ritornare leggermente indietro, fare una prima rotonda e solo alla seconda rotonda voltare a destra; una volta che trovate sulla destra il supermercato LIDL, alla rotonda andate dritto, entrando così nell’agglomerato di case di Cruce de Arinaga. A questo punto il gioco è fatto, stando ben attenti ai limiti di velocità (a volte scendono a 40km/h) andate sempre dritto sino a giungere al pueblo de  Agüimes. Attenzione che lungo la strada vi sono tre tornanti veramente pericolosi, rispettate assolutamente le indicazioni relative ai limiti di velocità.

Per degustare il vino vi verrà dato un calice adatto alla degustazione, con 1 o 2 euro potrete quindi bervi un bicchiere di buon vino e degustare una buona tapas, che qui alle Canarie prende il nome di pinchos, degli assaggi, anche sostanziosi ed elaborai a base di carne, pesce, verdure, con salse, etc.

Una cosa importante da sapere è che dovrete prima recarvi a pagare alla casa, prendere il tagliando e poi recarvi nello stand che preferite.

Veniamo agli ultimi essenziali elementi:

Quando? 14 luglio 2017 dalle ore 20.00 alla 1.00

Dove?  Agüimes – Plaza Nuestra Señora del Rosario – Aguimes (di fronte alla Chiesa di San Sebastian)

Un consiglio: prudenza al volante e al tsso alcolemico, ricordo che qui in Spagna è la metà di quello italino, lo 0.25. Quindi consiglio di “sacrificare” un amico che rimarrà sobrio per guidaree per permettere agli altri di degustare il vino, al massimo una “copa” non di più oppure prendere un taxi.