Redazione| 21/06/2017

Las-Caletillas-ayer.jpgNon sono notizie belle da leggere, però credo che sia importante darle per capire quanto sia fragile l’equilibrio ecologico, quanto sia importante preservarlo e tutelarlo, infine per condividere una informazione che c’è: la chiusura di differenti spiagge a Tenerife.

Ci poniamo come obiettivo quello di informarmi senza filtri, di fare informazione libera sulle Canarie.

Le zone interessate sono essenzialmente queste: El Médano (Ayuntamiento di Granadilla de Abona) e le spiagge di Las Caletillas, Genaro, La Hornilla y Los Guanches (Ayuntamiento di Candelaria).

La chiusura è in via preventiva, almeno sino a quando non si conosceranno i risultati delle analisi dell’acqua, realizzate oggi su indicazione della Dirección General de Salud Pública del Gobierno de Canarias. L’iniziativa è partita per la presenza di macchie sospette sulla superficie dell’acqua, solitamente cristallina.  Le chiazze di color marrone erano apparse nella zona vicina al litorale da lunedì pomeriggio, sono sparite oggi a causa delle maree, però ugualmente le autorità hanno deciso di non permettere il bagno, onde evitare rischi per la salute delle persone.

el-medano-800Le autorità canarie hanno già avviato un’indagine sulla fuoriuscita di materiale, sversamento molto probabilmente avvenuto visto che in zona El Médano si è registrata una piccola contaminazione: 640 ufc/100 ml di batteri E.Coli, rispetto al 500 ufc/100 ml permesso per legge.

Marcos González,  concejal de Servicios Generales y Playas, ha informato che si è già provveduto ad informare la società che ha la concessione dei servizi, la Entemanser, per sapere al più presto cosa sia avvenuto; le ipotesi in campo sono due: un incidente temporaneo o una rottura interna della rete che potrebbe però prolungare la chiusura delle spiagge per il rischio di nuove contaminazioni. Si provvederà eventualmente alla chiusura anche della zona compresa tra la Playa Chica e la Playa de Los Balos.

 

 

Fonte:  DA