Redazione| 17/06/2017

untitledDa parte dei politici canari e della cittadinanza, è particolarmente sentito il discorso sull’utilizzo delle fonti rinnovabili di energia: solare, eolico, movimento delle maree.

Tra le isole a più forte vocazione ecologica si situa l’isola di La Palma che da cinque anni sta lavorando su tutto ciò che ruota attorno al concetto di efficienza energetica. Ma cos’è l’efficienza energetica? L’efficienza energetica è la capacità di utilizzare l’energia nel modo migliore, intervenendo soprattutto sugli usi finali rappresentati da industria, trasporti, agricoltura e abitazioni. Obiettivo dell’efficienza energetica è quindi consumare meglio l’energia prodotta.

Siamo una società famelica di energia, basti pensare a tutti i settori che la richiedono, ma contemporaneamente siamo una società che sempre più è cosciente delle interrelazioni tra ambiente, società e salute dell’uomo. Ecco che le problematiche possono essere catalogate secondo due grandi filoni: le energie rinnovabili e il miglior utilizzo che si può fare di queste.

L’arcipelago delle Canarie, con le sue isole ricche di mare, vento e sole, può effettivamente essere un laboratorio sperimentale per la creazione di strutture, da applicare poi su più larga scala (deserto del Sahara), che producano energia rinnovabile; inoltre questo luogo in mezzo all’oceano Atlantico è anche un posto ideale dove testare eventuali politiche energetiche secondo un criterio di efficienza energetica.

Ieri, 15 giugno 2017, a La Palma si è celebrata una delle giornate della Settimana Europea sull’Energia Sostenibile; l’apertura del dibattito è stata lasciata al presidente del Cabildo de La Palma, Anselmo Pestana, e al sindaco di Santa Cruz de La Palma, Sergio Mato; proprio i due politici sono stati i primi a candidare l’isola di La Palma, ma anche tutto l’arcipelago, a diventare il laboratorio di produzione e utilizzo dell’energia da fonti rinnovabili; proprio i due politici hanno poi evidenziato l’importanza che le proposte, per essere realizzabili, rispondano a un criterio economico oltre che ecologico.

Presso l’Espacio Cultural de Cajacanarias, sono intervenuti complessivamente quattordici relatori che hanno esposto progetti, proposte, misure e attività con lo scopo di affrontare il tema della produzione di energia e l’utilizzo che di questa si può fare per migliorare in primis la vita dei cittadini ma anche aiutare il settore economico e l’ambiente.

Il momento più importante si è avuto quando il consigliere per le Nuevas Tecnologias del Cabildo de La Palma, Jorge Gonzales, ha dichiarato che gli autoveicoli elettrici potranno essere ricaricati gratuitamente per i prossimi due anni nelle colonnine sparse sull’isola. La dichiarazione ha suscitato soddisfazione e il plauso generale dei presenti. Il responsabile ha poi continuato il proprio discorso, informando che si sta installando una rete di punti di ricarica delle batterie; con la ricarica gratuita delle batterie si intende incentivare l’acquisto e l’uso di questi mezzi a inquinamento zero. La giornata si è conclusa alle 18.50.

Fonte: TvLaPalma