Antonio| 29/05/2017

evoluzione compravendita stranieriUno dei settori economici importanti per la Spagna, oltre al settore turistico, è sicuramente quello delle compravendite immobiliari. Inutile negarlo: la Spagna grazie alla propria posizione geografica offre la possibilità di vivere al caldo e al sole tutto l’anno e ciò piace da sempre a molte persone. Nell’immagine n.1 vedete gli acquisti per stranieri RESIDENTI, mentre nell’immagine n.3 gli acquisti di stranieri NON RESIDENTI. Infine nel secondo grafico vedete il numero di acquisti per semestre di stranieri residenti e non residenti. Il calo dell’ultimo periodo tra gli stranieri non residenti può essere dovuto a tanti fattori, tra cui la BREXIT (notare il calo nel 1S16 negli acquisti tra stranieri non residenti per nazionalità (immagine n.3) e il calo nel grafico n.2.

chart1Secondo questa fonte che elabora i dati forniti dal Consejo General del Notariado , l’albo dei notai spagnoli, il numero di compravendite in cui sono coinvolti stranieri non smette di crescere dal 2011.  La prima tabella che vi presento prende in considerazione il numero di stipule fatte dal primo semestre 2007 (1S07) sino al secondo semestre del 2016 (2S16) periodi situati lungo l’asse delle ascisse (quello orizzontale); i differenti colori, come indica la legenda in basso, rappresentano le differenti nazionalità, l’Italia è in arancione, quella impennata di verde brillante è la Romania, mentre quel crollo in verticale è il Regno Unito post BREXIT. Un altro crollo avvenuto all’inizio del 2016 è quello degli acquisti provenienti dal Marocco. Lascio a voi ora il divertimento di analizzare la tabella e qualora voleste avere dati più precisi vi invito a visitare la fonte.

Analizzando le tabelle tra il 2007 e il 2016, si vede che era stato chiuso il 2011 con un totale di 39670 compravendite (quinquennio 2007-2011) per arrivare a  87.538 operazioni di compravendita a fine 2016 (quinquennio 2012-2016) quindi con un incremento rispetto al quinquennio precedente del 13.5%.

Quale è la nazionalità dei compratori? Britannici, francesi, tedeschi sono gli stranieri che più comprano casa sommando gli stranieri residenti a quelli non residenti. Le case vendute agli stranieri di tutte le nazionalità furono acquistate per il 50.3% da stranieri residenti e per il 49.7% da stranieri non residenti, per la prima volta dopo sei anni i primi superarono i secondi, segnale forse che da terra di colonizzazione per investimenti dall’estero, si ritorna a comprare per viverci: la crisi aveva fatto danneggiato parecchio i residenti stranieri.

non residenti.jpegI dati mostrano che nel lontano 2007 le prime 4 posizioni per acquisti di case da parte degli stranieri residenti erano occupate, in ordine, da Regno Unito, Ecuador, Marocco, Romania; ora invece nel 2016 i rumeni occupano la prima posizione, gli inglesi la seconda, poi vengono italiani, marocchini e nuova entrata i cinesi.

Tra i compratori stranieri non residenti continuano a svettare gli inglesi, a distanza: francesi, tedeschi in costante crescita, svedesi, in lieve calo, infine i belgi. Notevole l’incremento dei cinesi dal 2015 che sembrano aver scoperto questa bella nazione.

Tra i commenti, di cui ringrazio sempre, ho letto che alcuni pensano che io voglia spronare qualcuno a comprare, sinceramente non credo che un paese meraviglioso, allegro, liberale, moderno, come la Spagna abbia bisogno di qualcuno che sproni a fare qualcosa, spero che i dati ufficiali che vi fornisco, vi possano servire in qualche modo.