Antonio| 23/05/2016

economiaLa qualità dell’offerta turistica delle strutture alberghiere, le innumerevoli iniziative, un clima costantemente primaverile, la celebre accoglienza dei canari che offrono un “servizio col sorriso” e una forte incertezza internazionale che dissuade il turista dal cercare mete verso l’estremo Oriente sembrano essere gli ingredienti di questo inarrestabile aumento, anno dopo anno, dei turisti che vengono alle Canarie.

Già il 2016 era stata celebrato come l’anno dei record, ma sembra che il 2017 segni una costante crescita, ecco che nei primi 4 mesi dell’anno si è registrato già un aumento del 10.59% rispetto allo stesso periodo dell’anno precedente.

Veniamo ai numeri in valore assoluto, l’anno scorso erano arrivati 5.303.835 turisti, quest’anno 5.865.884, un incremento di 562.049 presenze, in valore percentuale un +10.59%. L’incremento è frutto di un maggiore afflusso di turisti nell’ultimo mese di Aprile che registrò un’accelerazione rispetto all’anno precedente: 873.144 contro i 766.327 dell’Aprile 2016. Si deve registrare un unico valore negativo: il numero di notti da 6.92 in media del 2016 al 6.72 del 2017, ma gli esperti del settore si dicono non spaventati da questo calo.

L’incremento è dovuto nel mese di Aprile all’aumento di turisti stranieri, 696.592 contro il 625.885 del 2016, ma anche di turisti residenti in Spagna, 176.552 contro i 140.443.

In tutto i turisti hanno segnato nel settore alberghiero una richiesta di posti letto pari al 78.93% dell’offerta, nonostante i posti offerti fossero aumentati da 232.904 a 240.797.

Buone notizie vengono infine e finalmente dall’occupazione, si registrò un notevole aumento del numero di occupati rispetto all’anno precedente, da 41.934 a 45.524.

Continua la tendenza positiva per l’economia delle isole di questo arcipelago.

Fonte: Maspalomas Ahora