libro 1.jpg
ISBN: 978-84-941732-0-2 Editore: FORMANDOTE MEJORAS

Antonio| 12/05/2017

 

Cari lettori e care lettrici, oggi vorrei proporvi un’intervista di cui vado molto fiero, in quanto credo che una persona in una terra straniera debba avere quell’umiltà all’ascolto delle differenti idee e proposte provenienti da queste isole.
Oggi vorrei presentarvi questa chiacchierata con Javier Cabrera Reyes per ragionare assieme della Fiera per l’agricoltura biologica, tenutasi al Cruce de Arinaga a fine aprile.

Javier Cabrera è anche coautore del libro di cui vedetela foto e che consiglio di comprare per due ragioni: la prima è l’argomento, molto interessante; la seconda è che leggere un buon libro è anche un modo divertente per imparare la lingua spagnola non attraverso lezioni e libri di grammatica, ma attraverso un vivere direttamente la realtà.
L’intervista chiaramente è in spagnolo, vi lascio la versione originale e ve la traduco per comodità.

Q.C. Buon pomeriggio signor J.C.R., la ringrazio molto per aver accettato questa intervista. Inizio con una domanda che faccio sempre: le chiedo per piacere di presentarsi ai nostro lettori. Cosa ci racconta?

Buon pomeriggio cari lettori, mi chiamo Javier Cabrera e sono un coltivatore di piante orticole, mi occupo anche di progettare giardini e della loro manutenzione; sono coautore di un libro sulla agricoltura ecologica insieme a Eugenio Reyes Naranjo che è un botanico del Jardin Canario, sociologo, ecologista y rappresentante dell’associazione Ben Magen a Gran Canaria.

Buenas tardes queridos lectores, mi nombre es Javier Cabrera( Jardinero y horticultor ecológico) soy coautor de un libro sobre agricultura ecológica junto a aEugenio Reyes Naranjo ( Botánico del Jardín Canario, sociólogo, ecologista y representante de Ben Magec en Gran Canaria

Q.C. La ringrazio molto per questa presentazione, acquisterò presto il libro e lo leggerò per recensirlo. La seguo in Facebook e apprezzo molto i suoi interventi; ho notato che lei è anche amministratore del gruppo Facebook Amigos de la agricultura biologica en Canarias, può per favore spiegare ai lettori che cosa sia l’agricoltura biologia e la ragione per cui è così importante

Amministro il gruppo che si occupa di agricoltura ecologica nell’arcipelago delle Canarie; il gruppo è molto vivace, quotidianamente i membri partecipano con articoli sull’agricoltura ecologica e sull’ecologia; ogni giorno anch’io pubblico articoli relativi a questi temi e rispondo alle domande e ai dubbi relativi alla coltivazione ecologica di piante. A volte mi occupo anche di rispondere ai commenti dei lettori del mio libro, pubblicato nel 2013. Risulta fondamentale e importante divulgare i concetti basilari e anche quelli più complessi dell’agricoltura biologica per dimostrare quanto questo metodo di coltivazione sia un fatto fondamentale e dimostrabile, anche per coloro che rifiutano l’importanza di questa esperienza o quanto meno si stanno ingannando che il sistema chimico sia la risposta alle esigenze dell’agricoltura.

Administro un facebook sobre Agricultura Ecológica, enfocado al Archipiélago Canario. A diario participan numerosos integrantes con artículos relacionados con la agricultura ecológica y la ecológía. Yo, personalmente publico un artículo sobre agricultura ecológica cada día y contesto a las preguntas que formulan mis seguidores. Casi siempre los artículos se enfocan hacia nuestro libro aunque se aportan nuevos datos ya que éste, se publicó en 2013. Es sobresaliente e importante, difundir todos aquellos conceptos básicos y avanzados para demostrar que la agricultura ecológica, ya es un hecho demostrable y hasta perceptible, incluso para aquellos, que no aceptan, o diría mejor, se están desengañando del sistema químico.

Q.C. Sono pienamente d’accordo con lei, l’eccessivo utilizzo di prodotti chimici nell’agricoltura comporta dei rischi per l’ambiente circostante, si pensi al rischio e alla realtà dell’inquinamento dei terreni e delle acque, e in ultima analisi comporta una minaccia per la stessa salute dell’uomo. Il 28 e il 29 aprile 2017 si è tenuta nel Cruce de Arinaga la VI Fiera Canaria de la Biodiversità Agricola. Le chiedo per piacere di spiegare ai nostri lettori il concetto di “bio -diversità ecologica” e il motivo per cui è così importante.

La biodiversità è la ricchezza di diversità, ossia l’insieme di organismi viventi che possiamo incontrare nell’ambiente circostante, in questo caso, l’insieme di ecosistemi presenti in natura. L’agricoltura ecologica si differenzia da quella chimica perché utilizza elementi che stanno già in natura e sono in piena armonia con la natura per sviluppare la produzione di cibo e sostenere lo sviluppo delle piante. Voglio innanzitutto precisare come un’azienda agricola o una coltivazione ecologica è un insieme di vita.

La biodiversidad es la variabilidad, o sea el conjunto de organismos vivos que podemos encontrar en nuestro entorno, en este caso, un conjunto de ecosistemas dentro de la naturaleza. La agricultura ecológica se diferencia de la química en que su elementos están entrelazados para que existe una armonía en la naturaleza. Quiero explica con ello, que una finca o plantación ecológica, es un conjunto de vida.

Q.C. Cos’è una fiera di agricoltura biologica?

Una fiera è fondamentalmente un interscambio di opinioni, concetti, prodotti, sia tra gli addetti ai lavori che tra gli appassionati e gli interessati al tema di un agricoltura biologica (un’agricoltura in equilibrio con l’ambiente (n.d.r.). Le due parole bio- e ecologico vanno sempre mano nella mano.

Una Feria significa intercambiar, aportar opiniones y conceptos, tanto entre los profesionales como aficionados e interesados en la agricultura ecológica. Los términos Bio y ecológicos van siempre de la mano.

Q.C. La ringrazio molto per la sua pazienza e la sua disponibilità. Buenas tardes.

¡Buenas tardes!