Antonio| 23/04/2017

xu5ud1rky2on62h8z31kscju8w6cwq471492871043860-medium.jpgNonostante le rassicurazioni degli esperti che minimizzano l’accaduto, l’incidente di ieri al Puerto della Luz di Las Palmas de Gran Canaria, che ha provocato la fuoriuscita di 60.000 litri di gasolio di cui 30.000 mila subito raccolti, sta causando, almeno in via precauzionale, la chiusura delle spiagge della costa orientale, zona settentrionale, da San Cristobal sino a Telde (localita di Gando).

La scia oleosa si sta muovendo verso sud, gli esperti garantiscono che evaporerà in poche ore e che colpirà poco l’ecosistema costiero, almeno stando a questa fonte; le autorità celebrano la rapidità dei soccorsi e l’efficacia dei protocolli di sicurezza.

Per ora le immagini non lasciano sperare niente di buono, ma confidiamo nella parola degli esperti di costa.

Fonte: La Provincia