Antonio| 06/04/2017

 

playa-de-charco-del-palo-charco-del-palo-piscina-playas-de-lanzarote-haria.jpgMentre in Italia sembra che nulla si muova in questa direzione, fra prassi consolidata e divieti per legge, tra divieti scatenati dai fanatici e le pruderie di altri, da decenni la Spagna ha fatto diventare il nudismo, ossia questa pratica di un contatto diretto con la natura, un vivere la quotidianità senza vestiti, una delle tante offerte a livello turistico.

Le Canarie hanno moltissime spiagge nudiste e da poco un intero paese a ridosso della costa dell’isola di Lanzarote.

Il Comune di Haria, a nord di Lanzarote, ha deciso di trasformare il nucleo di Charco del Palo in un paese dove si può praticare il nudismo.

Già negli anni ’70 il nucleo abitativo di Charco de Palo salì alla ribalta delle cronache per essere il primo luogo in cui si potesse praticare il nudismo, almeno nelle spiagge adiacenti all’agglomerato urbano; da venerdì scorso sarà il primo villaggio dove si potrà praticare nudismo in spiaggia e nelle strade, infatti il 31 marzo 2017 il sindaco, Marciano Acuña, e il consigliere con incarico al Turismo, Víctor Robayna, hanno installato il cartello che istituzionalizza il nudismo nell’intera area, trasformando un villaggio marittimo in un’oasi di pace e tranquillità per i nudisti.

La zona offre bellissime piscine naturali, un ambiente paradisiaco e acque cristalline che attirano da quasi 40 anni gli appassionati del nudismo da tutto il mondo, forse perché il villaggio conserva ancora quel fascino tipico delle zone costiere non travolte dal turismo di massa.

 

Fonte: DA