Antonio| 21/02/2017
untitled.pngNell’estremo sud di Tenerife, dopo la grande località di Los Cristianos, vicino al faro di Punta de Rasca, in uno spazio naturale protetto, sembra che si consumino furti ai danni di corridori e turisti che frequentano quel luogo.

Le denunce stanno fioccando, soprattutto firmate da turisti norvegesi rimasti vittime dei furti operati da vagabondi che in quel luogo hanno piantato le loro tende e che sembra che sopravvivano grazie a furti di orologi, borsette, portafogli e oggetti di valore.

Sicuramente presto le autorità interverranno, per esperienza alle Canarie si interviene in modo assolutamente celere, per i sospettati le ore sono contate.

Dispiace leggere che, in isole che sono un paradiso a livello naturalistico, ci siano connazionali che vivano di espedienti se non forse anche di crimini ai danni dei turisti.