Antonio| 16/02/2017

bernardo-stamatesIn questo articolo vi ho parlato del concetto di amicizie tossiche, definendole e indicandovi come riconoscerle, oggi vorrei invece parlare di come liberarsi delle amicizie tossiche.

Innanzitutto, l’errore più frequente è pensare che, per porre un argine agli effetti negativi delle persone tossiche, la soluzione sia affrontarle apertamente, discutendo e polemizzando; questo  fa di voi la vittima che viene presa in una specie di ragnatela  e che muovendosi, attira l’attenzione del predatore.

Dalle persone tossiche bisogna semplicemente allontanarsi progressivamente e con molta leggerezza: questa è la regola aurea!

Come in tutte le schiavitù spesso la scelta migliore è aprire la porta e … andarsene.

Vorrei però entrare nello specifico, per cui vi elencherò una serie di consigli pratici.

  • Siate sempre molto graduali, circondatevi delle persone buone, portando lentamente ai margini quelle tossiche.
  • Smettete di discutere con le persone tossiche (il modo di identificarle come tali l’abbiamo già visto in questo articolo ); evitate ogni commento teso a spiegare la vostra idea, lo scopo è quello di interrompere progressivamente quel circolo vizioso che produce un legame stretto con la persona tossica.
  • Siate sinceri, abbiate coraggio di dire un “no” quando sentite di doverlo dire e se ne sentite la necessità; smettete di fare le cose per realizzare i desideri della persona tossica o perché sentite la necessità di sembrare “buoni” e “disponibili”, spesso questo abito mentale lo si acquisisce nell’infanzia; cercate innanzitutto d’essere fedeli a voi stessi e a quanto pensate, è importante saper dire dei “no”, anche se detti sempre con molta educazione.
  • Allontanatevi lentamente dalle persone tossiche.
  • Ponete una chiara distanza tra voi e le persone tossiche, per poter tutelare la vostra intimità e la vostra libertà di azione.
  • Evitate di dare informazioni utili alle persone tossiche manipolatrici: non parlate dunque dei vostri problemi con tutti, limitate eventuali confidenze, queste fatele solo a persone buone e generose, fate attenzione che siano veramente tali, spesso le persone tossiche si dimostrano amichevoli solo per carpire segreti, informazione, da utilizzare successivamente contro voi sei stessi.
  • Evitate di discutere aspramente, è importante che voi conserviate uno stile corretto, anche se distante, siate chiari nell’affermare la vostra volontà e il vostro desiderio di interrompere i contatti con una persona tossica, ma appunto sempre senza offendere o disprezzare la persona tossica, soprattutto perché le persone tossiche sono esperte manipolatrici che utilizzeranno i vostri errori per provocarvi sensi di colpa utili a riportarvi nella vostra gabbia di una relazione tossica.

 

Per concludere vorrei ricordarvi che è importante volersi bene, capire che le amicizie e le relazioni devono sempre essere positive per la vostra vita e devono portare nel vostro presente: pace, tranquillità e bei momenti; evitate la negatività e le persone che assorbono la vostra energia emozionale, queste amicizie tossiche sono dannose alla vostra salute e alla vostra vita!  Non temete di rimanere con poche amicizie, meglio poche amicizie buone, che tante tossiche.

Nel prossimo articolo vorrei entrare nei particolari delle varie tipologie di personalità tossiche.