Antonio| 08/02/2017

Ieri ho scritto un articolo riguardante la sicurezza sul PC, ora vorrei occuparmi della sicurezza sul vostro smartphone. Il nucleo della Guardia Civil che si occupa di sicurezza informatica si chiama Grupo Delitos Telematicos, è bene seguirlo periodicamente soprattutto perché per difendersi dagli attacchi dei pirati informatici è bene rimanere informatici. Prima vi riporto le regole in spagnolo e poi la traduzione in italiano con ulteriori miei consigli.

 

16427704_1445883465435889_6153931355192185500_n.png

Siamo sempre nel campo del decalogo: la prima regola ci ricorda di attivare sempre un codice PIN, una password (contraseña) per limitare la possibilità per estranei di accedere al vostro smartphone se lo perdete o se è spento; la seconda regola ci ricorda di creare sempre una copia di backup dei dati più importanti; la terza regola ci ricorda di attivare la connessione wi-fi,Bluetooth e internet solo se necessario e prestare attenzione qualora riceviate domande di connessione da cellulari di sconosciuti.

La quarta regole ci ricorda ci ricorda di prestare attenzione alle reti wi-fi pubbliche gratuite, evitare di fare home-banking o scambiare password con siti.

La quinta regola ci segnala che qualora collegassimo il cellulare a un computer o a un altro smartphone contenenti virus o malware potremmo trasmettere questi programmi dannosi al nostro smartphone, è importante dunque investire soldi in un buon antivirus che abbia la possibilità di controllare anche la presenza di malware; dalla quinta regola otteniamo anche la sesta regola che ci consiglia di scaricare sul nostro pc solo software sicuro e da siti affidabili.

La settima regola ci consiglia di non cliccare su collegamenti inviati da contatti sconosciuti o da contatti conosciuti a cui non abbiamo chiesto alcuna informazione. Attenzione che alcuni malware riescono a inviare in modo autonomo messaggi a tutti i contatti presenti in rubrica.

L’ottava regola ci ricorda che chiudere le sessioni che richiedano password e codici. Cerchiamo di rendere difficile la vita a chi rubasse il nostro cellulare, salvare le password, per quanto comodo, può risultare una pessima scelta se trattasi di password per fare versamenti o pagamenti.

La nona regola ci ricorda che attraverso la stringa *#06# e poi tasto verde, si riceve il numero IMEI del vostro smartphone,segnatevi il numero, con questo codice potete bloccare il cellulare dovunque si trovasse nel mondo, rendendo inutilizzabile il software del cellulare.

La decima regola ci ricorda di aggiornare software e avere un antivirus affidabile sul nostro cellulare.