Antonio| 06/02/2017

Vi ho già parlato di FITUR , la Fiera Internazionale del Turismo, celebratasi dal 18 al 22 gennaio 2017 a Madrid, ora vorrei postarvi un video del responsabile, Don David Martin, del FITUR LGBT, cioè di una sezione speciale della fiera, quella dedicata al turismo gay e lesbico.

Rispetto all’anno precedente lo spazio dedicato a questa sezione è raddoppiato, siamo nell’ordine del 40%, sarà anche perché quest’anno a Madrid si svolgerà una importanti celebrazioni: il World Pride 2017 . Vi ho gia parlato del concetto di “pride” legato alle rivendicazione delle persone omosessuali, la novità consiste nel fatto che Madrid ospiterà il Pride mondiale dal 23 giugno al 2 luglio 2017, quasi due settimane di eventi, feste, manifestazioni, incontri e tavole rotonde che ruotano attorno al mondo gay.

Ma FITUR LGBT non dà voce solo alle realtà della capitale spagnola o dell’isola di Gran Canaria, meta per eccellenza del turismo lgbt con i suoi locali, il suo centro commerciale Yumbo, ma anche a molte realtà emergenti del sud America. Vi posto il video conclusivo della manifestazione, l’intervista a David Martin, curatore della sezione LGBT.

Tra i grandi promotori dello spazio vi è la compagnia di bandiera spagnola Iberia. I responsabili sono entusiasti nel riconoscere che quest’anno il clima è migliorato ulteriormente rispetto agli anni passati: un’affluenza incredibile di ospiti e un cariño (rispettoso e accogliente interesse) verso lo spazio, atteggiamento nuovo anche per un paese come quello spagnolo, da sempre all’avanguardia per i diritti di gay e lesbiche.

Vorrei limitarmi a fare un commento, da tempo la Spagna è diventata una meta per la comunità LGBT mondiale che trova in questi luoghi tolleranza, rispetto, luoghi dove divertirsi, svagarsi e magare dimenticare le tante prevaricazioni e discriminazioni patite nel proprio paese di nascita, dispiace pensare che fra questi paesi vi sia forse l’Italia. Sicuramente grazie alla legge sulle unioni civili qualcosa è stato fatto, tutto ciò va a merito dei tanti attivisti e attiviste che in questi anni si sono impegnati e hanno lottato per i loro diritti.