Antonio| 27/01/2017

camino-de-santiagoGran Canaria offre tutta una serie di percorsi per gli amanti del trekking, alcuni sono estremamente semplici, pochi chilometri e circolari, altri sono estremamente complessi e da organizzare attentamente, magari cercando un pernottamento lungo il percorso; tra questi percorsi, il più complesso ma anche sicuramente il più affascinante è il Camino de Santiago che parte dall’estremo sud per arrivare alle coste settentrionali dell’isola. Potete scaricare la guida e il percorso, con alcune indicazioni utili sulla difficoltà del percorso, cliccando su questo link: camino-de-santiago ; per ulteriori chiarimenti potete cliccare sul sito del Patronato al Turismo di Gran Canaria .

Lungo il percorso, consigliabile assolutamente durante i mesi invernali, primaverili e autunnali, da sconsigliare durante i mesi estivi, avrete modo di essere immersi nella natura dell’interno dell’isola, paesaggi spettacolari ed estremi si apriranno davanti ai vostri occhi; camminerete in uno scenario eccezionale accompagnati dal colore del cielo e dai picchi delle montagne.

Come voi sapete le isole dell’arcipelago sono isole vulcaniche, il tragitto ha ispirato un libro dal titolo: ‘El Camino de Santiago de Gran Canaria, mi camino entre volcanes’ scritto da Isabel Albella Sanchez che dichiara di aver scritto questo libro per far conoscere questa bellissima isola e i suoi scorci nascosti tra le montagne e gli angoli meno conosciuti dal turismo, nazionale e straniero, che di solito visita l’isola concentrandosi sulle bellissime spiagge e il mare cristallino. Nel libro potrete trovare informazioni dettagliate in termini di difficoltà del percorso, abbigliamento, scarpe, ma anche i luoghi di maggior valore da un punto di vista storico, artistico, culturale e naturale. El Paso de la Plata, Tunte, Los Llanos de La Pez o la Cruz de Tejeda sono alcuni dei luoghi che visiterete e che sicuramente affascineranno qualsiasi esperto di trekking.

La città di Galdar, punto di arrivo del pellegrinaggio, ha ottenuto dal 1965 gli stessi privilegi di Santiago de Compostela per concedere l’indulgenza plenaria (il perdono dei peccati) ai fedeli che arrivano alla sua chiesa.

Pronti?

A voi alcuni video:

Annunci