Antonio| 09/07/2016

 

Sia che voi preferiate la tintarella sia che vogliate fare passeggiate o bagni interminabili, avrete sempre il medesimo dilemma: cosa si mangia in spiaggia?

Spesso la risposta è un bocadillo (panino), jamon y queso (prosciutto e formaggio), oppure le classiche tortillas de patatas (frittata tipica spagnola), ma se vi trovate in una bella spiaggia, magari lontani da esercizi pubblici, ristoranti e bar, potreste optare anche per farvi una bella insalata.

L’insalata è fresca, si adatta facilmente ai climi estivi, rinfresca, nutre senza appesantire, un vero toccasana per gli amanti della spiaggia che possono così continuare nel faticoso “lavoro” di godersi il mare, il sole e la bella compagnia.

Oltre quindi all’angolo della cucina canaria di Pepe Lopez, vorrei darvi alcuni consigli che metterei sotto il nome di : la cucina … in spiaggia

Indispensabile uno di quei contenitori a chiusura ermetica, ne vendono di tutti i tipi, alcuni adatti a tenere una temperatura costante all’interno.

La ricetta che vi presento è a base di avocado, vi consiglio di comprare quelli canari, prodotti in varie zone dell’isola, si tratta di andare a fare la spesa come consumatori attenti e scegliere non solo in base al prezzo ma alla valenza sociale ed economica dell’acquistare.

L’avocado è un frutto dalle molteplici proprietà, è ricco di vitamine (A, D, E, K), un frutto con proprietà energetiche, contiene anche molti sali minerali: potassio, fosforo, magnesio e calcio, inoltre ha una buona quantità di proteine e grassi sani. Il frutto inoltre è ricco di Omega3 e acido grasso linoleico, elementi utili al cuore e all’apparato cardiocircolatorio.

Insalata di aguacate (avocado), tomate (pomodori) e albahaca (basilico)

ensalada-aguacate.jpgIngredienti: 3 avocado, 4 pomodori, 2 spicchi d’aglio, mezzo limone, olio, basilico e sale.

Preparazione: se volete potete anche pelare i pomodori, quindi tagliateli a dadini grossi, poi fate lo stesso con gli avocado (attenzione ad aggiungere all’ultimo momento gli avocado perché tendono ad ossidarsi velocemente e prendere quel brutto colore marrone). Mischiate i due ingredienti in un contenitore. Ora aggiungete aglio e basilico (a piacimento), tagliati finemente a dadini, serviranno per portare un gusto fresco e deciso all’insalata. Aggiungete il succo di mezzo limone, olio e sale (quanto basta, q.b.). Importante preparare l’insalata in giornata in quanto l’avocado tende a prendere un brutto colore.

 

Fonte: La Provincia