Antonio 22/06/2016

 

Non voglio creare facili illusioni, magari per invogliarvi a prendere decisioni sull’onda dell’entusiasmo, soprattutto se pensate di trasferirvi alle Canarie, sappiate che trovare lavoro è difficile, arduo, quando lo si trova precario e con una forte incertezza dell’essere pagati, inoltre non è raro nei primi tempi dover lavorare in “nero” magari a cifre risibili.

L’occupazione alle Canarie sta crescendo lentamente, per tutti, per i Canari innanzitutto, quindi potete immaginare che la probabilità per uno straniero di trovare lavoro come dipendente è altamente aleatorio.

Detto questo, a scanso di facili entusiasmi, a volte provocati da chi ha voglia di vendervi pacchetti “esplorativi”, vorrei però guardare le notizie positive.
In generale si assiste a una crescita notevole del PIL, un aumento costante dei turisti e della capacità di spesa di questi ultimi, infine si sta riaccendendo il turismo nazionale, segnale di una ripresa dei redditi. Sicuramente si assiste a un’accelerazione dell’economia trainata dal settore terziario, quello turistico appunto.
Una società, la Exceltur, ha elaborato una graduatoria delle mete turistiche che producono maggiore ricchezza, sia dal punto di vista della spesa media di ogni turista sia dal punto di vista dell’incremento di occupati; Las Palmas risulta seconda con una spesa media per turista circa di 60 euro, fa meglio solo Barcellona con una spesa media per turista di 80 euro. I risultati si riferiscono al primo quadrimestre 2016, il periodo indica che vi è anche una crescita di occupati nel settore, quasi un +6% rispetto l’anno precedente.

Nel quadrimestre appena chiuso abbiamo anche ottime notizie sul piano dei pernottamenti, in media abbiamo un 80% delle stanze occupate: gennaio, febbraio, marzo sono i mesi privilegiati dai turisti che scappano dal freddo delle loro nazioni, mentre si assiste a un calo nel mese di Aprile (66,7%).

Spero che questi dati possano essere utili a tutti coloro che si apprestano a intraprendere un’attività in proprio, già abbiamo due parametri molto importanti: una crescita dei turisti e una certa stagionalità anche in luogo con temperature più o meno costanti.

Aggiungo un ultimo aspetto: in questi mesi si è vista la registrazione di un film con Brad Pitt e nei primi mesi dell’anno si svolge il Carnevale di Las Palmas, una festa particolarmente colorata e allegra. E’ inevitabile suggerire a chi investe di porsi come obiettivo alti guadagni soprattutto in alcuni periodi caldi, qualora gli incassi non arrivassero, forse e dico forse, non è necessario aspettare grandi perdite prima di farsi due prudenti domande.

 

Articolo elaborato leggendo la seguente fonte: La Provincia