El Gofio Dulce| 08/06/2016

Dopo l’ultimo film Allied con Brad Pitt girato tra Gran Canaria e Fuerteventura, la commissione che si occupa di promuovere le isole canarie come location per girare film tira un po’ le somme ed esprime grande soddisfazione per i risultati sinora conseguito, nel 2016 si è riusciti ad avere il doppio delle produzioni di audiovisivi rispetto al 2015.

La Gran Canaria Film Commission, dopo aver ricordato che si sta ancora girando ‘Los últimos de Filipinas‘ (ancora non si conoscono i titoli dei film in italiano) vicino alla cittadini di Santa Lucia, sud-est di Gran Canaria, ha fatto una riunione per ragionare sui nuovi progetti e sui punti di forza della proposta canaria rispetto alle case di produzioni audio visive nazionali e internazionali.

Tra i punti di forza delle isole canarie vi sono innanzitutto gli incentivi fiscali, infatti grazie al REF (Régimen especial fiscal de Canarias) vi sono degli aiuti fiscali specifici per le Canarie che risltano essere un’offerta competitiva sia per le produzioni e coproduzioni nazionali sia per le produzioni internazionali.

Solo nel mese di maggio si girarono quattro importanti films: “Allied”, una puntata della serie ” Black Mirror ,Los últimos de Filipinas” e “El jugador de ajedrez“.

Secondo la coordinatrice della commissione, Nuria Guinnot, le prospettive del futuro sono estremamente buone, soprattutto per l’indotto che dovrò dare assistenza al settore della produzione di audiovisivi: tecnici suono e audio, operai, montatori, assistenti per il mercato internazionale, insomma le figure richieste potrebbero in breve tempo aumentare notevolmente per rispondere alle richieste delle produzioni nazionali e internazionali più esigenti, questo darebbe un impulso anche all’ambito della formazione, creando la possibilità di progetti per la creazione di profili professionali completi.

L’economia spagnola e in particolare quella alle Canarie si sta facendo sempre più dinamica, propositiva e attiva, mentre in Italia si discute di referendum e di politici “antipatici”, qui si sta cercando di far girare l’economia, non so voi, ma se avessi soldi, scommetterei sull’economia spagnola.

Fonte: La Provincia